E’ veramente utile?

Numerosi studi svolti in tutto il mondo evidenziano come la stimolazione cognitiva unita ad un corretto stile di vita e ad un programma di attività fisica sia il metodo d’elezione per il trattamento di patologie neurodegenerative come la malattia di Alzheimer, malattia di Parkinson e altre Demenze. Anche nei casi di patologia già conclamata infatti gli effetti della stimolazione cognitiva sono ben documentati nel rallentare il progresso della malattia garantendo per il maggior tempo possibile l’autonomia del paziente Inoltre la stimolazione cognitiva è fondamentale affinchè il paziente possa recuperare in seguito ad un evento acuto come un Ictus o un trauma cranico.

Commenti chiusi